pag. 7                                 Indice Finlandia

venerdi', 8 agosto 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

   

sabato, 9 agosto 

  

Dopo una dormita grandiosa, vista la sfacchinata del giorno prima, conciliata ulteriormente dalla quiete del luogo in cui ci troviamo, raccogliamo tutte le nostre cose e ci rimettiamo in marcia, in direzione nord, verso la citta' di Rovaniemi, la capitale della Lapponia. Dopo alcune decine di chilometri avvistiamo da lontano, e sara' l'unica volta in questo viaggio, una coppia di alci che pascolano in una radura tra i boschi, a lato della strada. 

 

Verso mezzogiorno giungiamo nei pressi di Rovaniemi, citta' famosa per essere posta proprio sulla linea del circolo polare artico, e notissima come la 'citta' di Babbo Natale'. Ci rechiamo nei pressi di una delle maggiori attrazioni della citta', il 'Santa Park', un parco dei divertimenti sul tema di Babbo Natale. Posteggiamo nell'ampio spiazzo antistante, e facciamo prima pranzo sul nostro mezzo, con le  abbondanti provviste che avevamo acquistato per strada. 

 

Quindi entriamo nella grande grotta che ospita le varie attrazioni; si entra percorrendo un'ampia e lunga galleria, scavata in una formazione di granito antichissima, piu' di due miliardi di anni, e che ha svolto  per un certo tempo la funzione di rifugio antiatomico. All'interno si trovano tutte le attrazioni tipiche di un parco giochi, con in piu' svariati negozietti di articoli sul tema, ed un Babbo Natale in persona che accoglie i bambini e firma le loro letterine.

 

Terminata la visita, un po' deludente a dire il vero, ci spostiamo di pochi chilometri in direzione dell'altra grande attrazione di Rovaniemi, il CIrcolo Polare Artico, che passa esattamente poco piu' a nord del centro citta'.

 

 

 

 

 

 

 

La linea che identifica il Circolo Polare Artico, e cioe'  l'area entro cui, almeno una volta all'anno,  il giorno dura  ventiquattr'ore, e' qui segnata in grande sul terreno, ed indica la latitudine corrispondente : 66 32' 35''. 

 

 

Nei dintorni si trovano diversi negozi di articoli vari, anche di un certo interesse, mentre nell'edificio principale si trova un altro Babbo Natale pronto a farsi fotografare dai turisti, purche' scuciano il richiesto obolo salato. Terminata anche questa visita ritorniamo in citta', e troviamo rapidamente l'albergo che avevamo prenotato proprio in centro. Dopo un'ottima cena nel ristorante dell'hotel, usciamo per un giretto. La citta' e' carina, e l'impostazione architettonica riflette il progetto del suo ideatore, il grande architetto Alvar Aalto, che partecipo' alla sua costruzione dopo i disastri causati nella zona dalle vicende belliche della seconda guerra mondiale. Essendo venerdi' sera le strade sono animatissime,  frequentate da un gran numero di giovani.

 

 

Il mattino dopo riprendiamo le nostre cose e, dopo un veloce sguardo, dall'esterno, al famoso edificio 'Arktikum', ultima opera di Alvar Aalto e sede di diversi musei, riprendiamo la strada che oggi ci condurra' fin nell'estremo nord della Finlandia. Il tempo e' sempre discreto, con solo qualche nuvola che si aggira nel cielo. 

 

 

 

Il cielo, il famoso cielo del nord con la sua profonda luminosita' comincia ad essere sempre piu' appariscente. Anche gli avvistamenti di renne si fanno piu' frequenti, con magnifici esemplari che ci appaiono spesso a lato della strada, o proprio sulla strada stessa!  

 

 

 

 

 

                               indietro               Indice Finlandia                    avanti