pag. 6                                       Indice U.S.A.

giovedi', 7 agosto

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 




 

 

 


Alle 5 suona la sveglia : oggi ci attende una lunga tappa di trasferimento, verso il Nevada e la citta' di Las Vegas.

 

Ripercorriamo la strada dell'andata, scendendo man mano di quota, verso la California centro -occidentale.

 

 

 

 

 

 

 

Il paesaggio muta rapidamente e diventa sempre piu' arido; passiamo accanto alla piu' grande centrale eolica del mondo.

 

 

Mentre la temperatura aumenta costantemente, entriamo nel deserto del Mojave, quasi ai confini con il Nevada. Siamo   nelle vicinanze della Valle della Morte, il luogo piu' caldo d'america. Un termometro stradale segna a un certo punto 120 F, 49 gradi centigradi, e comunque la massima metereologica di questo giorno nella citta' di Las Vegas vedremo che sara di 44 gradi !

Il nostro mezzo e' anche dotato di aria condizionata, ma con queste temperature e sotto un sole cosi' cocente fa quello che puo'. Nelle corsie di emergenza sono numerose le autovetture in panne, ma noi non abbiamo alcun problema.

Las Vegas

Nel pomeriggio arriviamo in citta', che sorge praticamente nel bel mezzo di un deserto arroventato. Anche qui non c'e' alcun problema per la sistemazione, e ci sistemiamo in un bel camperground situato a poche centinaia di metri  dal centro citta', dotato di ogni comfort.

 

 

Las Vegas : il MIrage

Per la cena ci avviamo lungo la Strip, la via principale di Las Vegas, e incontriamo  quella che forse sta diventando l'attrazione principale della citta', davanti all'hotel Mirage : un vulcano ricostruito con notevole realismo, che ogni mezz'ora circa erutta allegramente, con notevole contorno di fuoco, fiamme e tuoni vari !

La citta' e' piuttosto conveniente per quel che riguarda i servizi alberghieri (i clienti sono spennati molto meglio alle centinaia di tavoli da gioco), e noi ne approfittiamo per un'ottima cena in un ristorante a buffet, a prezzo fisso piuttosto modico, e senza limiti di portate e libagioni : per forza che poi molti americani sono cosi' sovrappeso !

 

 

 

 

 

Las Vegas

 Dopo cena continuiamo sul percorso fatasmagorico della strip, praticamente costituita da un casino' dopo l'altro con annesso albergo e attrazioni varie.

 

 

 

 

 

Las Vegas Per fare almeno qualche puntatina, scegliamo uno tra i piu' classici casino' della citta', il Caesar's Palace, veramente scenografico in stile antico romano, anche se di un kitch tremendo. Infine, verso le prime ore della mattinata ritorniamo verso il nostro camper, con un venticello torrido che ci sospinge.

                           

 

                        indietro             Indice U.S.A.                       avanti